giovedì 6 marzo 2014

Strudel "aperto"



Rivisitazione di un classico
in una versione facile e simpatica





Ingredienti per 4 persone:
per la pasta brisè
-  250 gr di farina 0
- 100 gr di burro
- 70 gr di acqua
- un pizzico di sale
per il ripieno
- 4  mele
- 50 gr di burro
- 70 gr di zucchero di canna
- 30 gr di pinoli
- un cucchiaio di uvetta
- 3-4 gherigli di noci
- cannella

Impastare la farina, il burro, un pizzico di sale con l'acqua fredda fino a formare un panetto compatto ed elastico (nel Bimby 20 sec. vel. 4-5).
Avvolgere nella pellicola da cucina e far riposare in frigo per un'ora.
Sbucciare le mele e tagliarle a piccoli dadini, unire la cannella, i pinoli, l'uvetta precedentemente ammorbidita ed i gherigli di noce tagliati grossolanamente.
In una casseruola scaldare il burro con lo zucchero ed aggiungere il composto di mele. Far cuocere fino a quando saranno morbide ma non sfatte.
Su una spianatoia infarinata stendere la pasta ad un'altezza di circa 3 millimetri. Ricavare tanti quadrati, punzecchiarli delicatamente con una forchetta e metterli a cuocere in forno preriscaldato a 180 ° per 15-20 minuti, finché risulteranno leggermente dorati. Lasciar intiepidire.
Disporre in ogni piatto qualche cucchiaiata di mele, appoggiare un paio di cialde e spolverare con dello zucchero a velo.




Accompagnare con dello zabaglione (la ricetta qui
o, in alternativa, con una pallina di gelato o con della panna montata.









18 commenti:

  1. ciao Lori non mi dire che stavolta riesco a salutarti nel blog!!!e sono anche la prima......ciao sono Elisabetta , sono proprio contenta di avere anche questa possibilità di farti i miei complimenti ...sempre davvero.
    e a presto mi sa vero? ci sentiamo ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello Elisabetta, sono felicissima di averti qui!!! Sei troppo gentile... ti aspetto presto
      un grande abbraccio

      Elimina
  2. ̀ quasi primavera, apriamo le finestre, facciamo entrare una ventata di novità. Rivoluzione! é questo il sommesso urlo che esce dalle finestre aperte della cucina di Loretta. Si rivoluziona uno dei classici dolci che più classico non si può, L'Impero Asburgico destrutturato! Mia nonna, che arrivava proprio da quelle parti sarebbe inorridita all'idea ma i suoi figli, mio padre e mio zio lo avrebbero mangiato tranquillissimamante ed il nipote cioè io lo avrei divorato. In fin dei conti le rivisitazioni sono un classico ed è giusto osare e provare. Prometto che proverò, bisogna vedere se riuscirò anche a fotografarlo prima di mangiarlo... Mi sa che il fotografo dovrà essere molto più veloce del golosone.
    Flavio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah Flavio, sei troppo forte! in effetti mi sono sentita un po' irriverente verso questo grande classico ma era da un po' che volevo provare questa versione suggeritami da un'amica e ...ho fatto la rivoluzionaria!
      Un caro saluto, Loretta

      Elimina
  3. It looks delicious, thanks for the receipe!

    Hugs, Ingrid

    RispondiElimina
    Risposte
    1. If you like desserts with apples this is delicious
      Greetings

      Elimina
  4. Un'idea davvero carina anche da vedere. Bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Consu, sono contenta che ti piaccia
      un bacione

      Elimina
  5. mamma mia che delizia, mi ci tufferei dentro....
    Buona serata, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo! Buona serata anche a te

      Elimina
  6. Settimana scorsa ho fatto le tue frittelle di mele: che buone! Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...sono appena passata a vederle... sei stata bravissima, sono più belle delle mie!
      Un abbraccio

      Elimina
  7. molto fantasiosa questa rivisitazione, sarà buonissimo :D

    un bacione
    sabri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno strappo alla regola... sì è piaciuto ed è già sparito tutto!
      un bacione anche a te

      Elimina
  8. ciao!
    qui è tutto stupendo!
    complimenti che magnifico blog!!
    bellissime foto ricette originali!
    ...è tutto così raffinato!
    mi sono unita ai tuoi lettori fissi se hai voglia di passare da me e se ti fa piacere ricambiare io ne sarei felicissima! a presto buona serata vale

    RispondiElimina
  9. La fantasia è come una farfalla libera che lascia la sua scia... con questo strudel hai fatto esattamente questo! :-)

    RispondiElimina
  10. Sono mancata causa problemi PC ma devo recuperare, questa ricetta è così piacevole!
    Un abbraccio, Daniela

    RispondiElimina
  11. Mele....zabaione....le mie papille gustative sono in ebollizione!!!!

    RispondiElimina